Make your own free website on Tripod.com
Home

Vino e Dintorni

ilsommelier@hotmail.com

Logo ilsommelier

La cantina e' quel luogo dove vengono riposte le bottiglie di vino in attesa di consumo.
Questo e' quello che tutti sanno; ma non tutti sanno che la cantina e' anche il posto dove il vino evolve, dove forma il bouquet: e', quindi della massima importanza che la cantina risponda a ben precise caratteristiche o il nostro vino non evolvera' propriamente.

Una buona cantina deve essere interrata per essere al riparo dalla luce del sole (la luce e' data da lampade schermate), deve mantenere un'umidita' costante (70%) e una temperatura costante (12 / 14 C) in qualunque periodo dell'anno, di giorno e di notte.
La cantina deve altresi' essere ben ventilata per evitare la formazione di muffe; non devono essere presenti formaggi, prosciutti, detersivi o altro: i loro forti odori, infatti, possono penetrare attraverso le porosita' del tappo ed alterare gli aromi del vino.
La cantina non deve essere sottoposta a vibrazioni (per esempio, non deve passarvi vicino la ferrovia) e non deve contenere elementi riscaldanti, come anche semplicemente tubi dell'acqua calda.
Le bottiglie vanno sistemate coricate in modo che il vino bagni sempre il tappo e lo mantenga umido ed elastico, per evitare che si sbricioli e faccia passare troppa aria.
I vini dovrebbero essere organizzati per regione; all'interno di ogni regione per colore (bianchi, rossi, rosati, da dessert e spumanti); all'interno di ogni colore per tipo e all'interno di ogni tipo per annata. In particolare, i vini rossi dovrebbero essere messi in posizione piu' alta sullo scaffale, rispetto ai vini bianchi, dove l'aria e' leggermente piu' calda e favorisce l'invecchiamento, che raramente e' voluto nei vini bianchi.